RSS

Dalla seconda repubblica alla repubblica di Platone

21 Nov

Un governo di professori è la caricatura ultima del sogno platonico che prevedeva l’insediamento dei filosofi sul trono lasciato vuoto dai re omerici, che erano politici e guerrieri valorosi ridotti in tale visione a guardia pretoriana della casta illuminata. Il marxismo sulla base della sua dottrina scientifica ha creato governi di tecnici ovunque si è diffuso, con i risultati che tutti conosciamo, e le SS tenevano la “Repubblica” di Platone nello zainetto come manuale principe di dottrina politica, è quindi lecito dubitare che i cosiddetti liberali, i quali sostengono apertamente il governo Monti al fianco di comunisti (Bersani) e fascisti (Fini), abbiano mai letto il liberale Popper, che ha trovato proprio in Platone e nella sua idea di un governo di illuminati la radice prima di ogni totalitarismo moderno. Spodestato Berlusconi sembra che sia caduto in disgrazia anche il liberalismo, del quale gli ultimi e legittimi alfieri non sono Alfano e Letta bensì Bossi e Maroni. Forse che la patria, avversata nei fatti dagli stessi ipocriti che a parole l’hanno esaltata nella ricorrenza dell’Unità, sarà salvata proprio da quei barbari sognatori che hanno teorizzato la secessione? Da Vico abbiamo appreso che la storia è governata dall’eterogenesi dei fini!

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 novembre 2011 in Diritto, Economia, Filosofia, Politica

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: